News

Nove Mesto – Rasai…week end spettacolare

By 27 Maggio 2019 No Comments

Treviso, 27 maggio 2019 – Quello appena concluso è stato sicuramente un’ottimo week end per il nostro Team, diviso tra la seconda prova di World Cup a Nove Mesto e il campionato regionale a Rasai.

Sabato la prova della donna Under 23 in Repubblica Ceca, vedeva ai nastri di partenza Giorgia Marchet con il pettorale numero 7 e Giada Specia con il 44. Entrambe dovevano confermare gli ottimi risultati ottenuti la settimana prima ad Albstadt, prima prova di Coppa del Mondo. Gara molto simile per le due atlete, che partite molto forte, hanno avuto un piccolo calo a metà gara, ma dopo un giro un po sottotono, entrambe hanno recuperato alcune posizioni, chiudendo la loro gara rispettivamente in 7^ e 29^. La Marchet, che bissa il risultato di Albstadt, taglia il traguardo ancora una volta come 1^ italiana. La Specia, invece, alla sua seconda prova di Coppa del Mondo in carriera, resta nella top 30. Risultati questi che confermano l’ottimo andamento in WCup per le nostre due ragazza e danno molta fiducia per la terza prova, ad Andora, il 7 luglio.

Week end che non si è concluso in terra cieca ma è continuato a Rasai, dove si assegnava il titolo di campione regionale, maglia a cui il nostro Team tiene particolarmente. Nelle 4 categorie in cui i nostri atleti hanno battagliato, sono riusciti a conquistare ben 3 maglie.

Giorgia Marchet tra le donne Open (seguita dalla sua compagna di squadra Giada Specia). Queste due ragazze alle 11:00 del giorno prima erano ai nastri di partenza ad 800 km di distanza, ma non volevano mancare alla gara di casa.

Alex Da Canal tra gli Under 23, autore di una gara spettacolare, che lo ha visto sempre protagonista nelle posizioni di testa e che, all’ultimo giro, grazie alla sua tenacia, è riuscito a recuperare 30” su chi lo procedeva, vincendo la volata e conquistando così la maglia.

Lorenzo Dal Piva tra gli Elite, per lui una gara regolare che lo ha visto in prima posizione tra gli elite dal primo all’ultimo giro. Anche quando a circa due giri dalla conclusione il diretto inseguitore si era portato a 10”, non si è perso d’animo e con grandissima determinazione ha chiuso in 1^ posizione con 30” di distacco.

 

PH Alessandro Billiani

PH Alessandro Di Donato